Ribera Online Tv

Loading...

30 gennaio 2007

Vota il sondaggio sul ponte di Messina

Il governatore Totò Cuffaro ha indetto un sondaggio per valutare l'opinione dei cittadini in merito alla realizzazione di un ponte tra Sicilia e Calabria. Fortunatamente stanno prevalendo i no. La redazione di riberaonline invita tutti i suoi lettori a votare
no al ponte. Un'opera inutile, costosa e molto pericolosa. Un affare da milioni di euro che rischia di diventare il simbolo della sconfitta del meridione d'Italia. Quindi non indugiare aiutamo la Sicilia, liberiamola dal grigiume dei comitati politico-affaristici. Clicca e vota no al sondaggio www.regione.sicilia.it

28 gennaio 2007

Per Mastella sono PACS VOSTRI

La arzigogolante filosofia neo-ceppalonica del filosofo Mastella si aggiunge di nuovi interessanti capitoli. La teoria della cancellazione per legge del negazionismo sull'olocausto. In sintesi cancellare le eresie culturali con il carcere. L'altro capitolo riguarda il precetto secondo il quale: "Ora basta i valori sono valori". Questo sistema dottrinale giustifica la decisione di votare contro il governo nella questione dei pacs. Anche al costo di farlo cadere. Ma questo non accadrà secondo la filosofia mastelliana, perchè il governo sarà salvato da alcuni voti del centro-destra. Una filosofia completa di previsioni futuristiche. Tra i critici filosofici sorge una domanda: "Ma non era Di Pietro la zavorra morale?".

26 gennaio 2007

Cuffaro battuto all'ARS

Con l'appoggio di alcuni deputati della maggioranza è passato un emendamento presentato dall'opposizione. Cuffaro arrabbiato ha abbandonato l'aula. Il provvedimento introduce un tetto di 250 mila euro alla retribuzione dei dirigenti regionali. E si incavola pure. Ma scusi Presidente quanto gli vuole dare ai dirigenti? siamo la regione dei balocchi: al direttore generale che sovraintende alle acque avete fatto un contratto di 567 mila e 300 euro (1553 euro al giorno), ma chi è superman? per non parlare degli stipendi dei dirigenti che variano da 50 mila a 200 mila euro annui. Tutto questo avviene in una regione in cui buona parte delle famiglie hanno problemi ad arrivare alla fine del mese. Quindi la smetta e prenda insegnamento dalla lezione che ha ricevuto dall'Assemblea Regionale Siciliana.

24 gennaio 2007

La Corte Costituzionale dichiara illegittima la legge Pecorella

A proposito com'è finita con le leggi vergogna? il centro-sinistra, in campagna elettorale, aveva promesso di spazzarle via subito. Invece sono ancora in vigore tutte. E' una vergogna pure questa. Oggi ci ha pensato la Corte Costituzionale a toglierne di mezzo una: la legge Pecorella. Una di quelle leggi che anche un bambino capisce che è incostituzionale. Una incredibile violazione della parità di diritti fra accusa e difesa. La Corte, infatti, l'ha dichiarata illegittima nella parte in cui "esclude che il PM possa proporre appello contro le sentenze di proscioglimento". In poche parole secondo questa legge pro-delinquenti varata dal governo Berlusconi, se l'accusato veniva condannato poteva proporre l'appello se invece veniva assolto...finiva tutto lì ed il pubblico ministero non poteva appellarsi. Una legge vergognosa salva-politici-collusi.

bloglibero.org

Da qualche giorno è partito un progetto molto interessante al quale freesud parteciperà molto attivamente. Si tratta di un blog collettivo che vede la partecipazione di quattro bloggers che hanno deciso di collaborare per creare uno spazio comune di riflessione apartitico non ideologico. L'unico aspetto che lega i bloggers è il profondo rispetto dei valori espressi dalla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo. Invito tutti i lettori di riberaonline a visitarlo e commentarlo.

11 gennaio 2007

Cari malati scappate dagli ospedali siciliani

La regione Sicilia è quella che spende più denari per la sanità. Dalle indagini dei NAS di questi giorni risulta anche che gli ospedali dell'isola sono i più sporchi d'Italia. E' tra le prime regioni per presunti casi di malasanità. Un bel po di record. Non dimentichiamo che esiste un fiorente turismo sanitario dall'isola verso il nord Italia. I conti non tornano. Spendiamo di più e il servizio è pessimo. In altre regioni spendono di meno e il servizio è di molto superiore. Rimangono solo due possibilità: la sanità regionale è governata in modo pessimo oppure ci stanno fregando. Chissà. Qualcuno diceva la mafia è bianca...

10 gennaio 2007

Nessuno pagherà per la strage di Ustica

La Cassazione chiude il caso Ustica: nessun colpevole. Nessun risarcimento toccherà alle vittime. Lo stato italiano dopo 26 anni consegna ufficialmente alla storia un mistero costato 81 vite. Le vittime di questa strage non avranno giustizia. L'ingiustizia continua a regnare sovrana in Italia. Il potere si autoprotegge. Un aereo civile viene abbattuto nello spazio aereo italiano e nessuno sa niente. Non ci sono colpevoli. Quindi è possibile che qualcuno ancora sfrecci inosservato nei cieli italiani e nessuno lo veda. A questo punto è necessaria una indagine accurata sulla sicurezza del nostro spazio aereo. Si controlli se qualcuno gioca a fare la guerra o se ci sono missili vaganti in cerca di vittime innocenti da disintegrare. Tanto poi non paga nessuno. E di loro chi se ne frega...

06 gennaio 2007

Lezioni teoriche di filosofia politica da Ceppaloni

Clemente Mastella, da Ceppaloni, è un vero filosofo. Inizia il 2007 con dichiarazioni deliranti a difesa del comma Fuda. Per il nostro ministro della giustiza quella vergogna di emendamento era una ottima legge. Dopo aver approvato l'inciucio-indulto difende pure il comma salva-ladri-Fuda. Ma la perla filosofico-ceppaloniana viene dalla teoria secondo la quale il ministro Di Pietro è una "zavorra morale" del governo. Ciò significa che l'azione di governo non deve essere guidata da principi di onestà. Secondo questa filosofia neo-machiavellica , la moralità viene considerata un freno al buon governo. Quindi sono migliori i governi senza zavorre morali. I governi che non si ispirano a criteri di moralità. Sappia il filosofo-Mastella che riberaonline sta con le zavorre morali. Più sono pesanti e più ci piacciono. Perchè caro ministro non va a farsi un bel "centro" con Cesa, Pomicino, Mannino, Indultino.....?