Ribera Online Tv

Loading...

20 giugno 2007

Al posto di piangere e urlare contro magistrati e giornalisti occupatevi dei veri problemi del paese.

Il Parlamento italiano è troppo occupato a varare leggi di tutela per i moderni perseguitati: I POLITICI. Il vero problema nazionale è diventato: la pubblicazione delle intercettazioni nelle quali sono coinvolti politici. Bisogna impedirle a tutti i costi. Ci vuole un bell'accordo bipartizan come con l'indulto. Quando si tratta di auto-proteggersi sono tutti daccordo ( o quasi eccetto il buon Di Pietro). Sulla lotta alla mafia invece questi accordi così ampi non si trovano. Leggete cosa dichiara il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso: "Le norme attuali non permettono di sconfiggere la criminalità organizzata e non permettono nemmeno di avere nuove collaborazioni", " Non ci si può lamentare se non ci sono più nuovi collaboratori di giustizia quando le norme ordinarie consentono sconti di pena tali che non conviene più collaborare", "se questa è la volontà politica", "i punti di riferimento delle organizzazioni criminali sono molto più forti di quelli dello Stato: purtroppo la realtà è questa". E loro i politici che dicono? silenzio. Forse questo Grasso è un populista.... Il rapporto sicurezza 2006 del Viminale però afferma che le associazioni mafiose oltre a persistere nell'azione di controllo del territorio di origine condizionano segmenti dell'economia imprenditoriale nazionale con ingerenze negli appalti pubblici. Populisti pure loro?

10 commenti:

INFABULAS ha detto...

Caro Freesud, Ma quale populista??? chi é? questa è la repubblica delle banane!!! oramai siamo al capolinea!!! e sinceramente spero ci si subito una svolta, tipo quella degli anni 90 anzi peggio!! non è possibile che un paese che si dica civile e democratico abbia piu di mille persone che governano o fanno finta eletti tra di loro e scelti tra amici e parenti!!!
come dobbiomo andare avanti con un capo del governo ex dc corrotto che predica a sinistra guardando al centro, un ministro della giustizia che al solo nominarlo si rischiano 3/4 anni di carere, un ministro degli esteri che sembra il sosia di un certo Bettino!!! mba!!!il presidente della camera che si vende per riformista liberista e poi permette che vi siano 29 deputati condannati per via definitiva!! Come vogliamo andare avanti con questo sistema?? come si puo andare avanti con un mezzo nano che continua a rompere i coglioni nonostante ci abia portato alla deriva per salvare il suo impero?? approvando leggi come il falso in bilancio ecc ecc!!! ormai è da tanto tempo che lo predico qua bisogna marciare su ROMA!!!
questo govenro se vuole riprendere il paese e fare qualcosa di utile per la nazione per i giovai e per il futoro, deve fare solo 3 cose:
1) modificare la legge elettorale
2) fare una legge che vieti di candidarsi chi e già deputato o senator in questa legislatura (utopia)
3) indire nuove elezioni con un nuovo sistema, una sola camera e capo del governo eletto dal popolo,
.... questa chiamasi democrazia!!!
ABBOLIRE TUTTE LE MAFIE PERCHè SONO SOLO UNA MONTAGNA DI MERDA!!! CHE PORTA POVERTA E MISERIA...
VOTA INFABULAS!!!! E TUTTO SARA FATTO!!!

infabulas ha detto...

dimenticavo va ricordato che nella repubblica delle banane(Italia) vi sono: comunita montane in riva al mare, sindaci e consiglieri comunali da generazioni vedi Militello Rosmarino, palazzi presi in affitto con soldi dei cttadini, aerei che volano a qualsiasi ora dl giorno e della notte, onorevoli piloti che prendono la doppia busta paga, vedi Luigi Martini, società ultravalutate dall'oggi al domani senza capire il motivo, vedi Italiani nel mondo, presidenti di cicoscrizione che camminano in auto blu. E se pensate che tutto questo si ha a partire dagli anni 60 è una vergogna!!!!
vota infabulas

Anonimo ha detto...

vota infabulas!!!!
per un paese libero!!!

Lagos ha detto...

Molti progetti di legge in materia giacciono in parlamento ed altri sono stati bocciati. Purtroppo è tutta questione di volontà politica. Non c'è alcuna volontà di sradicare la mafia. Non c'è mai stata. Questi sono i nostri politici: SCHIFOSI.

filippo ha detto...

Concordo con i punti di Infabulas, correggendo solo il punto 2
"fare una legge che vieti di candidarsi chi e già deputato o senator in questa legislatura"

con
"fare una legge che vieti la candidatura a chi è indagato o condannato per reati gravi (mafia, truffa,...)."

La legge sulle intercettazioni la stanno facendo solo perchè sono stati messi in mezzo loro politici, fino ad oggi questa necessità di privacy (si trattava del culo degli altri) non c'era stata.
FATE LA LEGGE SUL CONFLITTO D'INTERESSI, QUELLA ELETTORALE, DIMINUITEVI STIPENDI E PENSIONI E POI ANDATE TUTTI A CASA.

freesud ha detto...

La pubblicazione delle intercettazioni dei politici è diventata l'emergenza nazionale. Abbiamo una classe politica che sorvola sui veri problemi, tollera su tutto tranne che sulla protezione della propria casta.
Quando vengono messi in discussione trovano subito il rimedio. Con maggioranze ampie e trasversali. Questa è una classe politica piccola e meschina.

politicafacile ha detto...

Le cose vecchie (JFK, i divi del cinema, Albertone, il Sorpasso...le figurine, la Nutella..) vengono riproposte come cose nuove, così hanno l'effetto di essere accettate subito e con l'entusiamo di ogni fase infantile che torna a trovarci; ma quanto può durare?

Veltroni è la sintesi politica di Anima Mia di Fazio e Baglioni, qualcuno all'epoca gridava su Fazio << Ecce Baudo>> e invece si è rivelato per la mediocrità assistita che rappresenta.

I bambini prima o poi si stufano delle figurine!

Anonimo ha detto...

Più che l’accusa che fate ai politici, che comunque condivido, mi interessa l’esempio della cosa che starebbe a cuore al paese. Le dichiarazioni di Grasso, gravissime, non fanno che confermare che questo governo, tradendo molti elettori, non sta facendo nulla per riprendere in modo convinto la lotta alla mafia, quasi sospesa di fatto da Berlusconi. Siamo sicuri che questo sia uno dei temi che stanno a cuore al paese? Io ne dubito. C’è però una confortante coscienza nuova in proposito proprio in Sicilia. Lo vedo nei blog che frequento, nei forum… Ha dovuto accorgersene a Palermo Amato che non è riuscito ad evitare la penosa gaffe… Bisognerebbe farlo capire a questo governo e a tutti quelli che verranno. Molta gente in Sicilia si è “rotta” di vedere come lo stato consideri la mafia un normale aspetto del paesaggio siciliano. Vogliamo costringere chi di dovere a darla finalmente questa benedetta spallata a Cosa Nostra? E’ ovvio che un certo tipo di sottocultura si può modificare lentamente con la scuola, il buon governo, l’acquisizione della legalità come valore, ecc. Per questo ci occorre una classe dirigente di qualità e va formata. Ma è ovvio anche che se non si sfruttano i momenti di debolezza di cosa nostra in quanto organizzazione fatta di persone precise, e di tali momenti ce ne sono stati di recente, si finisce per rendere eterno il problema e si consente alla mala bestia di rialzare sempre la testa. E mi sembra che la stia rialzando. Che si può fare per far capire ai governi nazionali che LE PARTI SI STANNO INVERTENDO E ORA SONO I SICILIANI A PRETENDERE LA LOTTA ALLA MAFIA E AD ACCUSARE LO STATO DI INCAPACITA’? Tommaso M. Patti.

SuperK ha detto...

A- Secondo gli ultimi sondaggi pare che il 70% degli italiani voglia un rinnovamento radicale della classe politica.

B- E l'altro 30%?

A- Beh....quelli SONO la classe politica!

...A parte le stupidaggini, continuo a credere che siamo arrivati ad un punto in cui i politici non si vergognano neanche più di delinquere spudoratamente...sarebbe ora che partisse una bella rivolta, non violenta ovviamente, ma efficace. Però dobbiamo anche noi ammettere che, se da un lato abbiamo le mani legati, d'altra parte...non siamo capaci di agire.

Baci

freesud ha detto...

Sono daccordo conle riflessioni di Tommaso M. Patti. Aggiungo che abbiamo una situazione nella quale magistrati e forze dell'ordine con impegno e a rischio della vita riescono a raggiungere risultati insperati. Un lavoro importantissimo che spesso risulta vano a causa di scelte "oscene" da parte della politica. Questo governo dovrebbe darsi una mossa e appropriarsi con i fatti della lotta alla mafia. Per fare questo bisogna approvare leggi buone che aiutino i magistrati. Ad oggi non vedo nulla di tutto questo.

Cara superk i politici moderni non hanno più vergogna di niente, guarda Previti ancora seduto sulla sua bella poltroncina di parlamentare... bisogna organizzare una rivolta è vero... seria forte e pacifica... non siamo capaci di agire? fino ad ora sicuramente abbiamo dimostrato di accettare passivamente montagne di merda caderci addosso senza fiatare! ma penso che i segnali colti da Tommaso Patti non siano da sottovalutare...

un bacio e bentornata!