Ribera Online Tv

Loading...

12 febbraio 2007

Tutti a Reggio Calabria il 17 febbraio

La Calabria ha bisogno di aiuto. Il procuratore Grasso ha dichiarato che sono 29 i consiglieri regionali indagati dalle procure. Dalla relazione annuale della Direzione investigativa antimafia emerge un "ingresso in politica del metodo mafioso" e che "
le stesse espressioni della rivolta contro la ‘ndrangheta, di cui i ragazzi di Locri sono stati il simbolo e l'espressione più genuina ed appassionata, hanno conosciuto momenti di difficoltà, persino attacchi e minacce di querele, tanto da potersi concludere che quella rivolta entusiasmante, è destinata a fare i conti con le ragioni della realtà calabrese, degli equilibri dominanti, della stanchezza della pubblica opinione, dell'atavica rassegnazione dei cittadini". Quindi aiutiamo la rivolta, aiutiamo i ragazzi di Locri

15 commenti:

Filippo ha detto...

Vi invito a visitare www.dicovotasi.ilcannocchiale.it

Michele ha detto...

LETTERA APERTA

Caro Senatore Cusumano,

Lei conosce bene la Sinistra Giovanile e sa che è un attore importante sulla scena politica della sua città, Sciacca, della provincia di Agrigento e della Sicilia, così come importanti sono le realtà associative e tutti i movimenti politici che fanno dell'impegno sul territorio la loro ragion d'essere.
Come ben sa, è attualissimo in questo momento il dibattito sul riconoscimento dei diritti delle coppie di fatto: il testo elaborato dalle Ministre Pollastini e Bindi sta suscitando molte polemiche, tant’è che il presidente del Suo partito, nonché Ministro della Giustizia, Clemente Mastella ha annunciato la sua contrarietà e al momento della discussione in Consiglio dei Ministri è uscito, dichiarando che il partito dei Popolari – Udeur non condivide questo percorso.
Ma queste sono cose che Lei sa benissimo, anche meglio di noi, che nonostante il nostro impegno sul territorio spesso non abbiamo l’occasione di manifestare le nostre istanze ai leader nazionali dei partiti di centrosinistra.
Alla luce di questi fatti, e considerate le intenzioni dell’opposizione, ci sembra che l’iter parlamentare dei DICO non sarà affatto facile, specialmente al Senato, dove i voti dei 3 senatori dell’Udeur saranno fondamentali: e tra questi voti c’è anche il Suo, Senatore Cusumano.
Sono molte le giovani coppie che decidono di convivere, per svariati motivi, sono molte le coppie omosessuali che vivono insieme, da anni, e che non hanno il diritto di assistersi reciprocamente negli ospedali, di accedere alla successione e ai tanti altri diritti che fanno di un paese un Paese civile. In Italia si contano circa 564 mila coppie di fatto: in Sicilia l’ 1,7 % delle coppie convive.
Siamo convinti che la libertà della persona e la libertà di esercitare le proprie scelte personali siano dei concetti fondamentali per il vivere civile e per la società intera: quando un fenomeno come quello delle coppie di fatto esiste a prescindere dalla volontà di legislatori e istituzioni, è dovere delle stesse istituzioni normarlo ed evitare che proprio una libera scelta personale che in alcun modo lede la società, anzi la arricchisce, sia fattore di discriminazione e di difficoltà per i cittadini che scelgono di intraprenderla.
Non vogliamo entrare in polemica con la Chiesa, che ha pure il diritto di dire la sua, né conosciamo la Sua posizione specifica in materia di DICO, ma siamo convinti che i diritti civili facciano grande un Paese e che Lei possa essere, anche per la Sua collocazione politica, uno degli uomini che possono contribuire a rendere migliore l’Italia.
La proposta di legge sui DICO, oltre a suscitare polemiche, ha messo d’accordo anche numerosi esponenti cattolici dei partiti di centrosinistra, che l’hanno definita una buona proposta.
Noi non condividiamo l’allarmismo di alcuni che considerano i DICO come il primo passo verso la distruzione della famiglia, anzi facciamo nostre le parole della Ministra alla famiglia Rosy Bindi, la quale afferma che “quando qualcuno acquisisce dei diritti, i cattolici dovrebbero essere i primi a gioirne”.
Le chiediamo, Senatore Cusumano, un incontro a breve, brevissimo tempo, per esporLe in dettaglio le nostre ragioni, i nostri perché e la nostra voglia di farle conoscere cosa i giovani pensano di questa materia delicatissima e importantissima, consapevoli che per Lei potrebbe non essere cosa semplice accogliere in pieno le nostre posizioni, dato anche il ruolo di vicepresidente che ricopre nel partito dei Popolari – Udeur.
Tuttavia crediamo che un rappresentante delle Istituzioni abbia il dovere di conoscere, prima di esercitare le sue scelte, cosa vuole il territorio che rappresenta e quindi Le chiediamo di ascoltare ciò che noi, firmatari di questa lettera aperta e rappresentanti di grandi realtà associative e politiche, vogliamo dirle in merito ai DICO.
Chi Le scrive non ignora la Sua storia e le Sue convinzioni, ma quello che Le chiediamo è di rappresentare noi tutti al momento del voto, in quanto Lei ricopre il Suo ruolo in nome e per conto non solo dei sostenitori del suo partito ma per conto della Sicilia intera, sua terra d’origine, e dell’Italia.
Come elettori e cittadini di centrosinistra, come appartenenti ad associazioni che si battono per i diritti civili le chiediamo ufficialmente di VOTARE SI in Senato alla proposta del Governo sui DICO, per contribuire ad estendere i diritti a quei cittadini che, a causa di una personalissima scelta di vita, sono stati trattati come cittadini di serie B.
Sicuri che questa lettera sortirà l’effetto di un’incontro, di un momento di riflessione per Lei e per noi sui DICO e di cosa questi rappresenterebbero per L’Italia e i suoi cittadini, giovani e meno giovani, le auguriamo



Buon Lavoro, con la Sicilia e l’Italia nel cuore.
13 – 02 – 2007

Simona Melani – Segretario Provinciale Sinistra Giovanile Agrigento
Aderiscono all’appello:

Paolo Patanè – Presidente regionale Arcigay Sicilia
Claudio Fava – Deputato al Parlamento europeo (PSE-DS)
Simone Di Paola – Capogruppo DS al consiglio provinciale di Agrigento
Mariolina Bono – Coordinatrice Unione – Sciacca
Giuseppe Cicala – Segretario Regionale Sinistra Giovanile Sicilia
Michele Grimaldi – Segretario Regionale Sinistra Giovanile Campania
Grazia Marciano – Resp. Diritti civili e pari opportunità Sinistra Giovanile Campania
Vincenzo Tanania – Coordinatore Regionale Unione degli Universitari
Stefania Giuffrè – Vice Presidente Associazione Culturale La rive gauche – Palermo
Paolo Avona – Presidente Associazione Posiviri – Sciacca
Caterina Marino – Segretario Provinciale Sinistra Giovanile Trapani
Sebastiano Zappulla – Segretario Provinciale Sinistra Giovanile Siracusa
Giovanni Pagano – Segretario Provinciale Sinistra Giovanile Palermo
Francesca Natoli – Segretario Federazione Sinistra Giovanile Nebrodi
Giacomo Biviano – Segretario Provinciale Sinistra Giovanile Messina
Stefano Rizzo – Segretario Provinciale Sinistra Giovanile Enna
Sergio De Luca – Segretario Provinciale Sinistra Giovanile Catania
Riccardo Schininà – Segretario Provinciale Sinistra Giovanile Ragusa

freesud ha detto...

Sono totalmente daccordo al contenuto della lettera ed apprezzo molto quanto vi state adoperando al fine della approvazione di un testo di legge che rappresenterebbe una conquista civile per l'Italia. Detto questo, però, voglio tornare alla realtà. Penso che gli esponenti dell'UDEUR, Cusumano compreso, non si lasceranno convincere dalla vostra azione, in quanto la scelta di porsi contro i DICO è dettata da ragioni prettamente elettoralistiche e di opportunità politica. Se dipendesse da ragioni ideali o contenutistiche ci potrebbe essere uno spazio di discussione sul merito. Per l'UDEUR l'importante è catturare i voti di certo elettorato cattolico e mantenersi vicino all'idea di un grande centro con Casini, Berlusconi e così via.... un colpo alla botte ed un colpo al cerchio. Per queste ragioni non firmerò la lettera.

Lagos ha detto...

si parla di contatti tra la ndrangheta e i brigatisti....il cancro della mafia se non eradicato contagerà tutta l'Italia

Lizzy ha detto...

Ciao cosa posso fare per sostenere i ragazzi di Locri?
Firma, banner, link..dimmi

Non mi chiedere di fare donazioni però.

freesud ha detto...

Penso che il modo migliore per aiutarli sia andare alla manifestazione e/o diffondere il loro
messaggio in qualsiasi modo...ad es. con un post.

Corinne ha detto...

Ho cercato di pubblicizzare la bellissima iniziativa. Se posso fare altro fatemelo sapere! Perchè ho sempre l'impressione che sia troppo poco quello si fa.
Vi ringrazio di cuore per la vostra visita
Un abbraccio...

Corinne

Supek ha detto...

...

SuperK ha detto...

...postato con orgoglio!

Scusa il casino ma oggi il mio pc fa brutti scherzi e non pubblica...quando pubblica, esagera!
Baci

freesud ha detto...

grazie superk ti do il benvenuto con una frase di Paolo Borsellino: " se la gioventù le negherà il consenso, anche l'onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo...".
ciao a presto!

ierioggidomani ha detto...

ciao
io adesso posto il tuo post cosi com'é, sul mio blog, vorrei mettere il link ragazzi di locri sul post ma non so come si fa. Li ho linkati sui link preferiti, ma ho l'impressione che la gente non li klicca... pigrizia virtuale?

ierioggidomani ha detto...

dimentica, adesso linko pure te, visto che metto il tuo post
se nn sei d'accordo me lo scrivi e ti levo

mi piace molto quello che fai, hai coraggio, conosco le tue parti (sono stato a scienze forestali a bivona e qualche "riberese" l'ho conosciuto) e non é semplice neanche tenere un blog libero come il tuo.
hai tutto il mio sostegno morale.

freesud ha detto...

Mi fa molto piacere sapere che ci sono tanti giovani che apprezzano il blog....le tue parole mi riempono di orgoglio e mi danno la carica per andare avanti in modo sempre più deciso....puoi mettere tutti i link che vuoi...grazie ciao

ierioggidomani ha detto...

bene sei linkato e il post é pubblicato!

Rosario ha detto...

Io c'ero... e ne sono fiero!!!