Ribera Online Tv

Loading...

07 marzo 2008

Obiettivo raggiunto: Beppe Lumia candidato.

Veltroni cambia idea e candida Beppe Lumia come capolista al senato in Sicilia. Dimostrazione di umiltà "ma anche" mossa obbligata. Dopo l'annuncio dell'esclusione di Lumia dalla "nomina" parlamentare i vertici del Pd sono stati travolti da una valanga di critiche. La società civile, la base elettorale della sinistra, le associazioni antimafia, Confindustria siciliana, Beppe Grillo, Rita Borsellino, i bloggers hanno sommerso sotto un diluvio di critiche quella scelta dissennata. Walter, in realtà, non aveva alcuna scelta. Alla Casa della Legalità di Genova è stato accolto da una contestazione. E poi Lumia cacciato dalla porta del Pd sarebbe rientrato dalla finestra dell'Idv. Di Pietro, infatti, aveva promesso di nominarlo in Parlamento dalle sue liste. Morale della favola: Veltroni ha fatto marcia indietro perchè obbligato dalla reazione violenta dell'opinione pubblica. Punto. In Sicilia il Pd sta sbagliando tutto.

15 commenti:

Nicola Andrucci ha detto...

speriamo però che tengano fuori CRISAFULLI

Lagos ha detto...

I siciliani, come al solito, sono stati considerati un popolo al quale è possibile fare ingoiare qualsiasi rospo... pure la moglie di Fassino e la figlia di Cardinale... dimostriamogli che siamo cresciuti...
puniamoli alle urne!

Anonimo ha detto...

e che voteresti? di nuovo la destra? cosi non ti togli piu la mafia da casa? bella scelta sarebbe!

Lefteca ha detto...

La Sinistra l'Arcobaleno candiderà al Senato, nelle prime posizioni, Claudio Fava e Rita Borsellino.
Superare lo sbarramento dell'8% è possibile ma non sicuro. Servirebbe l'aiuto di tutti i Siciliani che credono nell'Antimafia, quella vera.

http://www.lefteca.wordpress.com

Anonimo ha detto...

comunque lumia l'ho considerato sempre un controsenso: nonostante il suo attivismo nella lotta alla mafia, mi rende perplesso il fatto che si sia separato dalla moglie per convivere con la figlia di un noto mafioso. Mah......

Anonimo ha detto...

vada come vada un fatto è certo. Dobbiamo calmarci ed essere più lucidi nelle nostre azioni. Noi. Cosidetta società civile. che non trova il coraggio di civilizzarsi nella società. che preferisce vivere di princìpi in assenza di prìncipi/esse. Non facciamoci come al solito del male. stiamo calmi e confrontiamoci con la società. quella vera. quella fatta di persone che non la pensano assolutamente come noi. nei modi. nel fare. ma che noi snobbiamo trattandoli e/o pensandoli come stronzi. come essi magari pensano di noi.
e allora smettiamola. e pensiamo che una società futura non può essere ciò che noi pensiamo. ma piuttosto ciò che speriamo.
con
scuole/ospedali/pensioni/servizi che altre società cosidette avanzate si sognano.
con
un'idea di libertà che non è legata all'assoluto quanto piuttosto al limite dell'altro.
con
la volontà di spingere verso un uso della legalità che non sia sempre e soltanto il solito essere amico di. nopn voglio e non dobbiamo volere amici per trovare lavoro.
non dobbiamo più essere costretti a recitare la parte dello scemo per trovare un lavoro.
fare finta di essere d'accordo con chi lo vuole: per trovare un lavoro.
per trovare un lavoro.
per trovare un lavoro.
per trovare un lavoro.
che mi meriti.
che mi merito.
che ciascuno si merita.
e non perchè abbiamo allungato la lingua più di altri.
per leccare.
e qui mi fermo.
dobbiamo affrancarci da tutto questo.
e per ottenere giustizia e libertà dobbiamo intanto votare "utile"
vatare utile
votare utile
votate utile
non perchè si sviluppi il cinismo.
ma perchè soltanto così potremo sperare in un cambiamento.
in quel cambiamento che inseguiamo da anni, lustri, secoli.
non votiamo prìncipi nè princìpi.
viotiamo per mandare a casa intanto quei cialtron che hanno mortificato la dignità nostra e dei nostri cari. amici parenti fratelli siorelle padri madri.
per bisogno
per bisogno
per bisogno.
basta.
votiamo utile
utile
utile

Giovanni Maganuco ha detto...

Informazione di servizio

La vita rubata


Appuntamento importante per tutti i siciliani e gli italiani onesti e liberi di pensare e di sapere.

Lunedì 10 Marzo ore 21 Raiuno “La vita rubata” il film che racconta la storia di Graziella Campagna, uccisa dalla mafia a soli 17 anni nel 1985 nella provincia di Messina.

P.s Il Film che l'ex ministro di disgrazia e ingiustizia Mastella aveva fatto censurare.

spadafora live ha detto...

....CONTINUA......La campagna elettorale e’ destinata a una sciocchezza allucinante, i programmi sono uguali, i confronti vietati, ognuno va in TV e spara numeri che non si sanno da dove vengono e dove vanno
Personalmente dei due grandi schieramenti non salvo nessuno, il PD e’ ambiguo come il suo leader, si dimentica di essere lo stesso partito che ci ha governato per 20 mesi, e ci propina soluzioni per i problemi che fino a 15 giorni fa erano gli stessi e che non sono stati risolti.
Il PDL lo conosciamo, sfrutta l’onda mediatica del Berlusca, propinando delle soluzioni a dir poco fantasiose, non ci dice da dove prenderà le risorse necessarie, non ci dice cosa farà con i temi caldi (giustizia, riforme costituzionali), non ci dice (per ora) neppure i candidati.
In questo clima d’incertezza spicca la campagna delle estremi ali, sia Bertinotti che la Santanche, danno prova di una coerenza maggiore, sono marcatamente di parte e lo fanno notare senza patemi d’animo, io sicuramente sceglierò.....:CONTINUA........
http://spadafora-live.blogspot.com/

Giovanni ha detto...

LIBERTA' D'INFORMAZIONE IN SICILIA?
MA Chi l'ha mai vista e sentita........


In Italia l'informazione è da sempre proprietà di Banchieri-Industriali-Politici.
La Regione Sicilia vive in una florida DITTATURA MEDIATICA con i colori tipici mediterranei.
UN CERTO VASA VASA AMICO DEGLI AMICI già noto ALLE FORZE DELL'ORDINE TOTO' CUFFARO condannato a solo 5 ANNI di carcere (Carcere Si fà per dire), NOMINA 24 CAPI REDATTORI PER L'UFFICIO STAMPA DELLA REGIONE SICILIA.
La condanna gli è servita per poter presentare la sua candidatura al senato della repubblica ALLE PROSSIME ELEZIONI.
Senza tale requisito è RISAPUTO che diventa estremamente difficile far parte della ristretta cerchia di GALANTUOMINI SENATORI.

Guardate il video scandaloso della nomina di 24 capi redattori in sicilia, su www.Libero.it nella sezione video dal titolo:

V2-DAY Informazione Libera dai PREGIUDICATI

P.s Il Caso è unico al mondo.

Pino Amoruso ha detto...

Forse non solo i sicilia...Mi risulta che ha escluso anche Nando Dalla Chiesa. Spero sia falso altrimenti c'è qualcosa che non va e non solo in Sicilia.

freesud ha detto...

Devo dire che le candidature di Rita Borsellino e Cludio Fava nelle file della sinistra arcobaleno sono un segno molto importante e una dimostrazione di impegno nella lotta alla mafia da parte del partito che riunisce la sinistra italiana.

Accolgo con soddisfazione anche la notizia della proiezione (finalmente) del film "La vita rubata" indegnamente sospesa qualche tempo fa. Era ora.

Sono daccordo con lagos rispetto al
fatto che nepotismo e imposizioni di galoppini del nord nelle liste siciliane del Pd sono una totale indecenza!

Libertà d'informazione? in Italia c'è la manipolazione delle notizie
e la disinformazione di regime che distrae i cittadini dalle notizie vere...

Bello il commento dell'anonimo ma non condivido per niente la teoria del voto utile... per me non esistono voti inutili... avere una forte o debole sinistra arcobaleno non è cosa da niente... così come avere un Di Pietro forte o debole per Veltroni non è la stessa cosa... avere Sonia Alfano con la lista sostenuta da Grillo all'Ars o non averla non mi sembra un evento
inutile...anzi! ecc. ecc.

Rassegnamoci Crisafulli c'è!

Giovanni Maganuco ha detto...

Ecco un altro video interessante:

http://it.youtube.com/watch?v=EwRApMr3-M0

spadafora live ha detto...

……..CONTINUA……..Lo stato dovrebbe fare la sua parte, dovrebbe acciuffare chi di mafia ci vive, e buttare le chiavi della galera dove questi vengono detenuti, ma anche il cittadino comune deve fare la sua parte, quanti di noi si girano dall’altra parte, fanno finta di non vedere, abbozzano ai piccoli soprusi del rais di turno.
E questa società civile che andrebbe cambiata, si dovrebbe iniziare dalle scuole elementari, per far capire ai bambini che mafia = merda, si dovrebbe far capire loro che non e’ con la lupara o con il fuoco che si governa un paese, ma solo con la forza della democrazia e dell’onestà. Dovremmo resettare la testa di chi con la mafia convive giornalmente, per far capire loro che anche questa semplice convivenza porta alla rovina la nostra Sicilia, dovremmo essere tanti Pietro Campagna, alla ricerca costante della verità nascosta, per far si che un giorno i nostri figli possano dire, senza paura: NO ALLA MAFIA………CONTINUA……..

Anonimo ha detto...

che ne pensate della borsellino copolista al senato in emilia???????

Watty ha detto...

A Genova quel giorno c' ro anche io.
Anche io sono rimasta in dignata da questa cosa che per fortuna è finita bene ma non nel migliore dei modi: infatti in lista con Lumia al 5° posto c' è ancora Crisafulli...

Un saluto

ti segnalo un mio post
http://lostudiodiwatty.ilcannocchiale.it/?YY=2008&mm=3&dd=11