Ribera Online Tv

Loading...

14 maggio 2008

L'Italia dei Valori unica forza di resistenza parlamentare alla dittatura incombente

L'intimidazione di Stato condotta contro i giornalisti si estende al Parlamento. Non appena Antonio Di Pietro inizia il suo discorso sulla legalità ed il conflitto di interessi viene fischiato e deriso dai soldati del popolo della libertà. Il post-fascista Presidente della Camera tenta di sindacare il suo intervento. Veltroni ed il Pd applaudono Berlusconi e non Di Pietro. Il Pd ed i loro leader hanno buttato la maschera e calato le braghe dinanzi al capo. Hanno formalizzato ciò che era palese: Pd e Pdl rappresentano poteri economici forti che hanno interessi comuni. Sono gli esecutori di ordini presi altrove. La normalizzazione parlamentare è avvenuta. Esiste un solo ostacolo: Antonio Di Pietro ed un drappello di suoi sodali. Casini cerca l'occasione propizia per gettarsi fra le braccia di Silvio. Veltroni dopo aver distrutto il centro-sinistra italiano, consegnato Roma e regalato la Sicilia senza combattere, ha chiuso il cerchio scaricando Di Pietro e legittimando il Berlusconismo con tutto il carico di leggi vergogna, conflitti di interesse, attacchi ai giudici ed ai giornalisti. L'unica opposizione è l'Italia dei Valori.

7 commenti:

Lagos ha detto...

L'attacco a Travaglio, Santoro, De Magistris e Forleo sono avvenuti in modo condiviso da Pd-Pdl-Udc Siamo davanti al più vomitevole inciucio della storia della Repubblica.

Roberta da Sydney ha detto...

Di Pietro, pur avendo commesso degli errori, come qualsiasi essere umano, e` l'unico che mi dia la speranza di un'Italia piu` giusta.
Avrei voluto votarlo alle ultime elezioni, ma, purtroppo, l'IDV non si presentava in Australia.
Molti prendono in giro il Tonino nazionale perche` sbaglia i congiuntivi, ma per me potrebbe sbagliare tutta la grammatica perche` e`, comunque, l'unico serio baluardo (insieme ai suoi parlamentari) a difesa della giustizia, della legalita` e della liberta`. Non per niente difende Travaglio e la liberta` di stampa.
Spero che l'Italia per bene si ricordi di lui alle prossime elezioni.

lucamallinza ha detto...

"... Perché siamo diventati ciechi, Non lo so, forse un giorno si arriverà a conoscerne la ragione, Vuoi che ti dica cosa penso, Parla, Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono."
(Cecità di Josè Saramago )
---
è un gran libro….e la sua metafora è uno splendido esempio della recrudescenza di questa società …
————————
Cecità è credere in maniera opulenta di vedere ma non rendersi conto di quanto tutto quel che vediamo sia sempre filtrato da una “enorme lente” patologica. Allora il giusto è quello che crediamo essere il giusto solo per il fatto che ci è stato imposto per saturazione.
————————-
In poche parole pensiamo di vedere ma non vediamo non sentiamo non tocchiamo non annusiamo non assaggiamo…ci troviamo spesso a parlare di una cosa senza averla esplorata con tutti e cinque i sensi
————————-
Eccola la nuova cecità : gli zingari ci rubano i bambini, gli stranieri ci rubano il lavoro, i rumeni ci violentano le donne , i culattoni ci aspettano al buio per incularci, i drogati ci distribuiscono le carmelle drogate e il lupo ci aspetta nel bosco mentre andiamo a consegnare la torta alla nonna
———————
E così avanti di questo passo i rifiuti non vengono gestiti dai clan , la mafia da lavoro ai siciliani e tiene puliti i quartieri di Catania e Palermo da ladri e drogati, i politici non sono collusi con la mafia , il falso in bilancio non è reato, Andreotti è un sant’uomo ,Moggi è una vittima , Aldo Moro si è suicidato, in piazza fontana è stato messo un petardo ma per una tragica coincidenza è esplosa una banca e Dalla Chiesa lo hanno ucciso le BR (come disse E. Fede in TV) e non la mafia, che non ha mai ucciso.
———————–
E diventa abitudine allora quegli amministratori che girano a BRACCETTO CON I BOSS diventano una cosa normale
---------
Cecità è anche stare al gioco , in questo gioco al massacro dove chi non la pensa come te viene appiattito raso al suolo.
---------
Attenzione non c'è nessuna potenziale Bomba H , nessuna squadraccia punitiva.
Siamo rasi al suolo dall'appiattimento culturale dall'Omologazione come la definì brillantemente Pier Paolo Pasolini
----------
Ecco cosa scriveva Pasolini nel 1973 :
"Nessun centralismo fascista è riuscito a fare ciò che ha fatto il centralismo della civiltà dei consumi(...) la repressione si limitava ad ottenere la loro adesione a parole. Oggi, al contrario, l’adesione ai modelli imposti è totale e incondizionata. I modelli culturali reali sono rinnegati. L’abiura è compiuta.”
———————–
Allora questa politica del nuovo PD Veltroniano non è forse una politica pregna di cecità?
Non è forse una via in cui il confronto (e talvolta il contrasto) è abolito ?
----------
Cecità è sopratutto stare al gioco , tacere , fingere di non vedere....
----------
Benvenuti nel medioevo prossimo e venturo.

Luca

Tuya ha detto...

Questa è la III repubblica a libertà limitata....

freesud ha detto...

Meglio sbagliare qualche congiuntivo che farsi le leggi ad personam o ad aziendam o contra personam (come nel caso caselli).

In questo scorcio di legislatura si intravedono tutti i presupposti per un restringimento notevole della libertà personale delle persone oneste e non dei delinquenti. Una dolce dittatura di tipo moderno.

Gli interventi di luca mallinza sono sempre deliziosi e apprezzati.

Pino Amoruso ha detto...

...Unica opposizione Di Pietro!!!E meno male che c'è IDV...
Quoto il commento di lagos

Roberto ha detto...

Che almeno tutto questo serva per far capire agli italiani come stanno le cose.
Speriamo che Tonino capisca che ormai è "diventato grande" ed è ora di costruire un'opposizione vera staccandosi definitivamente dal PD.