Ribera Online Tv

Loading...

26 gennaio 2008

Quì Sicilia Libera. Cuffaro non è piu' il governatore del popolo siciliano.

Oggi risplende il sole in Sicilia. La vergogna è finita. Non gli tributiamo nemmeno l'onore delle armi. Cuffaro si è dimesso soltanto perchè il Consiglio dei Ministri, applicando la legge, lo stava cacciando in malo modo dalla sua poltrona. Le sue dimissioni non rappresentano, quindi, un atto di nobiltà politica ma sono l'epilogo di una vicenda schifosa. In questo caso fino alle elezioni (da tenersi entro 3 mesi) governerà l'attuale vice-presidente. L'evento liberatorio di oggi non è da ascrivere al merito dell'opposizione parlamentare siciliana che, da subito, si è mostrata troppo tenera. Dobbiamo ringraziare la gente che si era autoconvocata per una grande manifestazione di piazza da tenersi nel pomeriggio. Un meritato applauso va tributato a quei cannoli siciliani, offerti dal Presidente, che con la loro forza visiva hanno mostrato a tutto il mondo la tracotanza del potere isolano. E poi ringraziamo il governo Prodi che sospinto dal ministro Di Pietro stava mettendo fine alla tragicommedia. Il decreto di sospensione potrebbe arrivare ugualmente ed in questo caso il signor Cuffaro decaderebbe immediatamente sia da presidente che da deputato regionale. Ma il complimento più grande va a noi bloggers che abbiamo urlato così forte da fare tremare il Palazzo. Per il popolo siciliano, adesso, non ci sono più alibi: RITA BORSELLINO PRESIDENTE. Klikka quì.

17 commenti:

spadafora live ha detto...

……..CONTINUA……..praticamente “vasa vasa” festeggiava la condanna perché ne aveva evitata una ben più corposa.

L’atto di dimissione, che doveva essere scontato al pronunciamento della condanna (19 gennaio commentato nel post http://spadafora-live.blogspot.com/2008/01/la-prima-condanna-riabilitativa-sic.html) e’ stato procrastinato, nel frattempo l’assemblea regionale aveva detto no alla sua destituzione.

Ma due fatti nuovi sono arrivati a scombussolare i piani del Presidentissimo siculo, il primo e’ stato la caduta del governo nazionale (con probabili future elezioni), la seconda l’imminente decreto di sospensione da parte del ministro della giustizia.

Le due vicende sono infatti correlate tra di loro, il decreto di sospensione, spinto fortemente da Antonio Di Pietro (IDV), era gia pronto, giova infatti ricordare che la normativa vigente prevede la sospensione nel momento in cui si commette una tipologia di reati ben definita, tra questi c’era il reato, per cui e’ stato condannato il Sig. Cuffaro, un’eventuale sospensione avrebbe “bruciato”………CONTINUA……….
http://spadafora-live.blogspot.com/

Giovanna Alborino ha detto...

questa si che e' un ottima notizia...
hai ragione, bisogna cambiare le solite facce, e credo che rita borsellino andrebbe proprio bene..

iris ha detto...

evviva evviva cuffaro fuori dalle scatole.....e adesso dobbiamo metterci tutti al lavoro per Rita Borsellino

AgSer Blog ha detto...

Spero davvero nella Borsellino anche io. E' il momento di cambiare

destralab ha detto...

per lo staff, così almeno si firma, prima di lasciare commenti, forse farebbe bene a leggersi le cose che gli altri scrivono, grazie.

destralab ha detto...

se non vi vergognate di una Rita Borsellino che firma un appello (a pagamento) a favore di Pecoraro Scanio sono affari vostri, non dei siciliani onesti.
e comunque io lascio la possibilità a chiunque di commentare, senza controlli preventivi di sorta. I blog servono a questo sapete?

inVeritas ha detto...

Esultiamo anche noi Pozzallesi.
Abbiamo gridato il nostro sdegno...e siamo stati ascoltati.

pozzallesi.blogspot.com

alba ha detto...

ahimè, su Repubblica :
Secondo fonti parlamentari dell'Udc, alle prossime elezioni politiche, l'ex presidente della Regione Sicilia dovrebbe essere candidato come capolista al Senato.

i giri di giostra ...

guerrilla radio ha detto...

perfettamente in sintonia,
ci siamo allacciati a questo post.

salutationsss e rispetto.

Ariel ha detto...

Forza Rita! 'Sta volta sono maggiorenne e la voto!

breva ha detto...

da Como un abbraccio, dal Nord stupido la voglia di un Paese unito e giusto.

destralab ha detto...

sempre per lo staff di freesud, io intendevo solo dire che se cliccavate su "penso di aver espresso chiaramente" la mia opinione, del post in questione, vedevate e leggevate la mia opinione pubblicata in precedenza. Stop, nessun disturbo, i vostri commenti sono li e io sono venuta qua a commentare.

Fino ha detto...

Oggi per noi siciliani è un giorno di festa. Alla fine la legalità ha vinto e "Vasa, vasa" se n'è andato.
Sul mio blog ho anch'io pubblicato un post sull'argomento.
Buona serata, Fino

Lefteca ha detto...

La Sicilia, non è libera, ma solo più libera di prima. Sarà libera solo quando la mafia sarà cancellata dalla nostra terra, soprattutto da tutte le istituzioni, una prima prova di liberazione saranno le prossime elezioni regionali, nelle quali ci auguriamo che il centrosinistra possa (ri)proporre un nome in netta antitesi con quella che è stata fino ad ora l’amministrazione della Regione Siciliana, il pensiero non può che andare a Rita Borsellino. Auspicando che questa volta il Popolo Siciliano colga la necessità di un cambio radicale.
www.lefteca.wordpress.com

Jackhero ha detto...

Ragazzi stiamo attenti al passare dal semplice giustizialismo, ben accetto, ad un giustizialismo elettorale pro Borsellino! Ricordiamoci sempre di come questa donna sta sfruttando il nome e, ahimè, la notorietà di un uomo fratello e defunto della stessa Rita. Questo non mi sembra giusto!

Lavoro ha detto...

Alla fine poi si perde tutti, oggi specialmente il lavoro

Anonimo ha detto...

порно 18 летних девочек http://free-3x.com/ порно онлайн школа free-3x.com/ фото видео малолетка 18 лет [url=http://free-3x.com/]free-3x.com[/url]