Ribera Online Tv

Loading...

27 febbraio 2008

I voltagabbana della politica: ad Agrigento esplode il caso Zambuto

Non sempre l'età anagrafica corrisponde ad un modo nuovo di praticare la nobile arte della politica. La recente storia di Marco Zambuto ne è un esempio eclatante. Le sue elezioni hanno inizio nelle file della Democrazia Cristiana, poi nel CCD, nel febbraio 2007 si ritrova per il 4° anno consecutivo segretario provinciale dell'UDC. Ci sono le elezioni comunali e la Casa delle Libertà non intende candidarlo alla poltrona di sindaco di Agrigento. Secondo le logiche spartitorie del potere quella candidatura tocca al Movimento per le Autonomie di Lombardo. Niente paura. Il trentatreenne Zambuto salta il fosso e diventa il candidato sostenuto dal centro-sinistra. I Ds lo accolgono trionfalmente. Lo scambiano per un messia. Il giovane canguro della politica agrigentina diviene il sindaco più giovane d'Italia. L'opportunismo, però, è un vizio difficile da sradicare. Ed eccolo annunciare che dopo un dialogo avuto con lo psiconano aderisce al Popolo delle Libertà. E lui tranquillamente rimane sindaco della città. Agrigento si ritrova un primo cittadino di destra eletto con i voti della sinistra. Bella fregatura. Bella faccia di bronzo. Doppio tradimento all'italiana. Un comportamento da vero brontosauro politico italiano. Complimenti ed arrivederci al prossimo salto!

6 commenti:

filippo ha detto...

Complimenti semmai a chi l'ha votato e ai Ds che l'hanno accolto.

Lagos ha detto...

Altro che rinnovamento.... solo puro trasformismo.... se avesse un minimo di dignità il canguro dovrebbe dimettersi... ma la dignità non è una
prerogativa dei politici siciliani...

Loreanne-Giramundos ha detto...

Ma, alla prima candidatura cos'era? un poppante?

freesud ha detto...

Cara loreanne-giramundos,
il signor ZamBrutus alla prima elezione come consigliere comunale, nelle file della Democrazia
Cristiana, era un giovane esemplare di cangurotto ventenne... figlio di un ex sindaco e nipote di un podestà...

iris ha detto...

Agrigento si merita questo....fatevi un giro nella valle dei templi e nei villaggi limitrofi...sembriamo a Beirut....troverete tante cose in uno stato di totale abbandono, sporcizia, gente ignorante e violenta tenuta in uno stato di bisogno, ...LA CAUSA PRINCIPALE di tutto ciò è PROPRIO L'IGNORANZA E IL BISOGNO e in un contesto del genere un qualche figlio di papà, vedi zambuto, che non sa cosa vuol dire avere bisogno, si può permettere di fare tutto quello che gli pare...è una vergogna Agrigento e tutta la provincia.

Nicolò La Rocca ha detto...

!