Ribera Online Tv

Loading...

17 ottobre 2006

Droga, Parlamento e Camorra

Roberto Saviano adesso è sotto scorta e vive una vita blindata...i boss e i capetti della camorra stanno fuori e liberi di scorazzare, minacciare, estorcere, uccidere, spacciare. Le "Iene" sono sotto inchiesta da parte della magistratura, per violazione della privacy e la puntata che non è mai andata in onda su droga e parlamentari è stata sequestrata.....i parlamentari rimangono liberi di comprare droga dalle organizzazioni criminali, con la privacy protetta alla faccia del popolo italiano. La magistratura è giusto che faccia il proprio dovere secondo le leggi....ma sarebbe anche giusto che la politica facesse il proprio di dovere facendo uscire allo scoperto il marcio che afflige la compagine parlamentare. Stanno tutti zitti: Presidente della Repubblica, Presidenti delle camere, Governo, Opposizione, Giornalisti. Non è successo niente. Non conviene a nessuno una guerra bipartizan. Viva la Repubblica della Marija.

3 commenti:

Pepito ha detto...

ciao Andrea... ti ricorderemo sempre.....

Anonimo ha detto...

Mastella possiede il gioco del lotto e parte della snai! Ora si impone la pubblicazione di tutti i beni e delle attività dei dipendenti di Ceppaloni (mastella

& giuditta pasquale, detto il prete spogliato):dobbiamo rendere noto a tutti che cosa si cela dietro la ciccia di Mastella. Si deve stilare una

dichiarazione dei redditi illeciti mastelliani e para-mastelliani. Il diritto di cronaca e di informazione pubblica prevedono che tutti debbono sapere come,

quando, quanto e perchè un buzzurretto democristiano istituisce una forma di stato parallelo a suo esclusivo uso e godimento. Non è giusto che il

mortazza ci debba appioppare un lestofante simile in danno del Popolo Italiano! E' ora che il dipendente Romano si renda conto che senza udeur e

roba simile il popolo della Sinistra potrà ottenere risultati elettorali di gran lunga superiori a quelli dei dipendenti d'opposizione! Nella vita ci vuole un pò

di coraggio: se una coalizione vuole perdere le elezioni o vuole dare le dimissioni dal governo (vedi 1994,1996,2001) deve solo includere il partitino di

mastella. Questa tesi comprovata è alla base dell'andazzo dei mangiapane a tradimento. Quest'anno gli è andata bene solo per via della legge

elettorale sballata del tossico-dipendente Calderoli, noto pazzo polentone xenofobo delle prealpi lombardine. Quei cessi che sono or seduti in

parlamento non sono stati votati dagli elettori ma si sono semplicemente messi in listoni blindati con funzione di mantenimento delle chiappe sui sedili

parlamentari. Molti elettori di sinistra hanno preferito non votare perchè l'analcolico Prodino ha imposto l'infausta presenza del panzone Mastella alle

candidature, sfiorando la figura di merda: il nano compulsivo si sente vieppiù ringalluzzito da questo pareggio premeditato. Se prima il nano di Arcore

prendeva il viagra adesso tutti i zozzi in Roma si concedono una festosa overdose... a spese nostre


Mastella possiede ancora parte dei fondi neri del narcotraffico vetero-democristiano: prima erano depositati su Banca-Vaticana, insieme a quelli dei

P2isti, camorristi e mafiosi. Durante Mani Pulite i soldi finirono nella Grande Madre di Tutte le Tangenti, su Conto-Protezione e sul Conto S.Serafino.

Poi son finiti all'estero, forse alle Cayman o in qualche altro paradiso fiscale. Adesso si cercano ancora quei soldi che consentono a lui e ai suoi simili

di sedere in parlamento anche con irrisorio 1% di voti e dimettersi a capo degli organi inquirenti (Min. Gr. e Giust.) in modo da proteggersi da eventuali

inchieste di magistrati e acchiappaladri. Preparatevi a futuri più grandi scandali: si sapeva già che erano ladri e zozzoni e adesso pure drogati.


Mastella non vuole aderire al partito unico perchè così facendo non gli metterebbero più in mano la miliardata annuale del finanziamento pubblico ai

partiti. Ogni anno quel chiatto di mastella si fotte vari miliardi tramite l'udeur che è una sottospecie di partito con l'1% di presunti voti (pari alla metà

dei mongo-spastici italiani). Forse con l'appoggio dei malavitosi, dei camorristi, dei mafiosi e di quei cessi della ntrangheta, mastella il ciotto

incrementerà sensibilmente il numero dei suoi elettori. A futura memoria, si deve sappia che mastella il panzone si è presentato alle ultime elzione

nelle circoscrizioni malavitose della campania infelix e della calabria testona. In queste zone ha ricavato quei voti preconfezionati che gli hanno

assicurato la permanenza in quel del senato.
Prodi, ascolta, prima che sia troppo tardi, svegliati e metti qualcun'altro in quel posto di governo: ci hai mai pensato alla figura di merda che fa l'italia

nel mostrare un governetto con guardasigilli colluso con i delinquenti nazionali, pieno zeppo di conflitti d'interesse (v. familismo mastelliano) e

coinvolto nello scandalosissimo scandalo del boss luciano moggi!
Per la deprecabile scelta di mastella al governo il mondo che ci guarda riterrà l'italia un paese di poveri disgraziati e rimbambiti guidati da un esecutivo

di ubriaconi oltre che drogati come è stato scientificamente e storicamente dimostrato.

no mastella!
no! no! no!
no mastella!
Sciò! Sciò! Sciò!

Anonimo ha detto...

ODE A MASTELLA

IL 17 MAGGIO!

EI FU... MINISTRO!
SICCOME IMMOBILE,
DATO IL FERALE ANNUNCIO
STETTE IL PRODI IMMEMORE
ORBO D’UN PO' D'INGEGNO,
COSI' PERCOSSA, ATTONITA,
L'ITALIA AL NUNZIO STA, MUTA
PENSANDO ALL'ULTIMA
ELEZION DELL'UOM BANALE,
NE' SA QUANDO UN SIMIL COGLIONE
DI PIE' MORTALE
LE STANZE DI GOVERNO
A CALPESTAR VERRA'!
LUI ROTEANTE IN TROTTOLA
VIDE IL MIO GENIO E TACQUE
QUANDO CON VECE ASSIDUA
DALLA DC RINACQUE
DI MILLE PERNACCHI AL SONITO
MISTA LA SUA NON HA.
VERGIN DI MUTATO PARTITO
E RICICLATO LIGNAGGIO
SORGE OR ARRABBIATO AL SUBITO
APPARIR DI TANTO OLTRAGGIO
E MANDA AL MASTELL’UN PERNACCHIO
CH'EI FORSE RICEVERA'!
DALLA CAMERA AL GOVERNO
A ROMA SENZA FRENO
DI QUEL SECURO L'INTERESSE PRIVATO
ARRIVA IN UN BALENO:
PARTI' DA CEPPALONI
VERSO L'UNO E L'ALTRO POL!
FU VERO ARRIVISTA?
AGLI ELETTORI LA FACILE SENTENZA,
NUI MANDIAM MESSAGGIO A PRODI
CHE VOLLE LUI
E NON IL GRANDE TONINO
ALLA GIUSTIZIA MANDAR...
BELLA IMMORTAL! BENEFICA
SPERANZA ALLE BATOSTE AVVEZZA!
SCRIVI ANCOR QUESTO, ALLEGRATI
CHE MASTELLA SUA ALTEZZA
AL DISONOR DELLA TROMBATURA
GIAMMAI NON SI CHINO'!
TU DAL NEONATO GOVERNO
SPERDI OGNI RIO MINISTRO!
L'ELETTOR CHE ATTERRA E SUSCITA
CHE ABBATTE E CHE CONSOLA,
SUL SIMBOLO UDEUR
I VOTI NON POSO'!

no mastella no no no no mastella sciò sciò sciò